Lancio del progetto Turismo del Gusto martedì 17 aprile a Pinerolo

Si è svolta martedì 17 aprile a Pinerolo la presentazione del progetto TDG TOURISME DU GOÛT/TURISMO DEL GUSTO finanziato dall’Unione europea - Programma Alcotra-Interreg V-A Francia-Italia 2014-2020, sull’Asse 3: Attrattività del territorio - Obiettivo specifico 3.1: Patrimonio naturale e culturale, incrementare il turismo sostenibile sul territorio ALCOTRA – che coinvolge le valli alpine della provincia di Torino (Val Pellice, Val Chisone, Val Germanasca, Val di Susa, Valli di Lanzo, valli Orco e Soana, Valchiusella) la Savoia e l’Alta Savoia.

Il progetto Turismo del Gusto/Tourisme du Gout vede il Piemonte e la Savoia impegnati nella valorizzazione dei prodotti gastronomici delle due regioni.

Logo TdG

Il "Prodotto tipico, patrimonio gastronomico e turismo", “Il digitale nel ricettivo e nella ristorazione” “Slow Food e l'esperienza di Slow Food Travel”, la case history “Come essere un ecoristorante in montagna” e come coinvolgere le strutture ricettive e i ristoranti per vendere i loro prodotti in piattaforme locali sono le tematiche presentate e che hanno introdotto il progetto, partito il 15 gennaio 2018 e che si svolgerà nel corso dei prossimi 3 anni.

Molteplici gli obiettivi: rafforzare l’attrattività e l’identità del territorio transfrontaliero attraverso la valorizzazione dei prodotti agricoli locali e la formazione dei ristoratori sul corretto utilizzo in termini di trasformazione per permettere ai visitatori di assaporare una cucina di territorio di qualità; apportare innovazione in campo tecnologico per una corretta messa in rete dell’offerta gastronomica; creare prodotti turistici per la promozione dei rispettivi territori ed eccellenze gastronomiche. I turisti sono infatti sempre più interessati a conoscere le particolarità e le unicità della cucina locale e di conseguenza assaporare piatti tipici nel rispetto della tradizione e della genuinità. A tal fine lo scambio di conoscenze tra i territori limitrofi è prezioso per conoscerne il patrimonio che da secoli unisce l’Italia e la Francia.

Il progetto si avvale di 8 partner, di cui 3 in Francia: il capofila del progetto, la Chambre Syndacale de l’Industrie Hôtelière de Savoie (FAGIHT 73), il FAGIHT Formation, Réservation en Direct (RED) e 5 in Italia: l’ATL Turismo Torino e Provincia, il Consorzio per la Formazione, l’Innovazione e la Qualità (CFIQ) di Pinerolo, Turismo Alpmed, ASCOM Confcommercio Torino e Provincia, il Gruppo di Azione Locale Escartons e Valli Valdesi (GAL EVV).

In allegato il comunicato stampa. Leggi tutti gli articoli su Turismo del Gusto. 

Visita il sito di Turismo del Gusto.

Ecco le immagini della giornata!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti (es. Google Analytics, interazione Social Network, ecc), per migliorare la Sua esperienza e offrire servizi in linea con le Sue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento del sito, Lei acconsente all’uso dei cookie.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo